Come fare i germogli di lenticchie in casa

Come far germogliare le lenticchie, con un metodo semplice e veloce per avere in 5 giorni dei super food con solo un barattolo di vetro e dell’acqua.

di Lucia Cuffaro

Vantaggi

Possiamo riprovare anche da adulti quest’emozione autoproducendo in 5 giorni con stupefacente semplicità dei germogli da mangiare, e non solo da veder crescere.

Mangiare quotidianamente una porzione di germogli, vuole dire fare ogni giorno una cura di salute e bellezza e assimilare un’esplosione di vitamine, antiossidanti e minerali. Una loro porzione è paragonabile alle proprietà di grandi quantità, decine di chilogrammi, di verdure, legumi o cereali.

Semplicissimi da autoprodurre e sani. Un altro vantaggio? Il costo: sono davvero molto economici, per un bel risparmio in casa.

Infine l’autosufficienza: 1 kg basta per più di 3 mesi.

Il seme se conservato bene, rimane inattivo ma comunque vitale per molto tempo, fin quando non si verificano le condizioni ideali affinché sbocci il germoglio.

Come coltivarli in casa?

Si possono far germogliare direttamente nella propria abitazione, senza avere un orto, molti tipi di semi.

  • Legumi: lenticchie, ceci, soia verde e rossa, fagioli mung
  • Cereali: grano, frumento, segale, orzo mondo, riso, quinoa, mais, amaranto, avena, miglio e farro
  • Semi di piante e oleosi: lino, sesamo, rucola, broccoli, piselli, erba medica, ravanelli, crescione.

Si acquistano nei negozi biologici. Sono da evitare le bustine di sementi del supermercato o dei vivai perché potrebbero contenere pesticidi. Io uso quelli di Germogliamo o della Geo.

Non sono adatti invece le solanacee, come peperoni, pomodori, patate, pomodori, né i classici fagioli da dispensa.

Il tempo di germinazione varia a seconda dell’ingrediente scelto. Le tecniche di autoproduzione si differenziano in base alla grandezza del seme:

  • Colino (piccolo seme)
  • Barattolo (medio e grande seme)
  • Sacco in iuta (grande seme)
  • Germogliera (varie dimensioni del seme).

I più semplici da fare sono quelli dalle comuni lenticchie, bio ovviamente. Quelle comuni per uso alimentare.

Germogli di lenticchie in barattolo

Occorrente

  • 4 cucchiai di lenticchie bio
  • barattolo di vetro
  • acqua corrente
  • colino

Una porzione di germogli di lenticchie è nutriente 200 volte circa in più rispetto alle lenticchie cotte in modo classico.

Germogli lenticchie

Fase 1: ammollo

La germogliazione è facilissima, un gioco da bambini, adatta anche a scettici pollici neri! Partiamo da delle comunissime lenticchie bio, che devono essere quindi di produzione biologica e possibilmente a km0. Per farle reidratare e riattivare si procede con il classico ammollo: immergi 4 cucchiai di lenticchie in una ciotola con abbondante acqua per 10-12 ore. Fin qui, non è altro che il classico procedimento consigliato dalle nonne prima di essere cotte.

Fase 2: nel barattolo

Trascorso il tempo, scola le lenticchie bio e sciacquale con acqua corrente. A questo punto trasferiscile, oramai ammorbidite, all’interno di un capiente barattolo di vetro. Non serve il tappo, dato che il contenitore non va mai chiuso perché il germoglio ha bisogno di aria per crescere bene.

Fissa con un elastico una veletta delle bomboniere o ancor meglio una garza sterile, sull’imbocco del barattolo. Un trucco per scolare l’acqua dell’innaffiatura con facilità.
Importante: non disporre il contenitore con i germogli alla luce diretta del sole. L’ideale è lasciarlo in una zona in penombra, dove non via sia troppo caldo. La temperatura ottimale è infatti compresa fra 18 e 24 °C.

Fase 3: bagnetto

Il più è già fatto. L’orto da casa – poco impegnativo ma di grande soddisfazione – è quasi a regime!Per 4-5 giorni l’unico impegno sarà quello di fargli un bagnetto! Mattino e sera riempi di acqua metà barattolo direttamente sotto al lavandino. Dopo circa un minuto, devi solo scolare le lenticchie con un colino. È importante drenare bene tutta l’acqua dalla germinazione perché altrimenti potrebbero formarsi delle muffe.

Già al secondo giorno accadrà la magia: spunteranno e cresceranno le piantine germogliate di lenticchie. Una meraviglia!

Fase 4: luce

Il procedimento termina quando dai semi saranno man mano cresciute delle piccole piantine, alte qualche centimetro (e prima che si aprano le due foglioline). In estate ci vogliono 4-5 giorni, in inverno un po’ di più.

L’ultimo giorno si può anche potenziare la germogliazione, ponendo qualche ora il barattolo alla luce del sole, affinché si energizzi ancor di più e si attivi anche il processo legato alla clorofilla.

come fare i germogli di lenticchie

Fase 5: conservazione e consumo in cucina

Queste piccole piantine in germogliazione da lenticchie bio sono ottime da mangiare crude, condite con un po’ di limone nelle insalate, per arricchire una zuppa, in un bel panino o anche per decorare un secondo.

Si conservano per 4-5 giorni in frigorifero, in un barattolo di vetro ben pulito e poi chiuso con un tappo.

come fare i germogli di lenticchie


Scuola dell’Autoproduzione on line
Prolungamento Promozione per iscriversi

Data la situazione attuale, in tanti siamo costretti a stare in casa il più possibile. Per venire incontro a chi volesse iscriversi e investire il proprio tempo nella formazione on line pratica iniziando un nuovo percorso con la “Scuola dell’Autoproduzione”, abbiamo pensato di riproporre la promozione di lancio al costo ribassato di 247 € (invece che 287 €) fino al 3 aprile e fino a posti disponibili.

https://www.ecosapere.it/corsi/scuola-autoproduzione/

Tanti studenti stanno già frequentando la Scuola e ho il piacere di seguirli personalmente per aiutarli nell’autoprodurre in modo semplice e naturale tutti i prodotti di uso quotidiano: cucina, igiene personale, cosmesi, detersivi, igienizzanti, cura dei bimbi, degli animali domestici, del verde, e tanto altro.

Una volta iscritti si può accedere a 40 lezioni in continuo aggiornamento e accesso illimitato PER SEMPRE, in Italia o all’Estero, sia da cellulare, pc, mac, tablet.

Per altre info scrivimi pure a info@ecosapere.it

COME FUNZIONA (accesso illimitato e per sempre):

  • 40 video esclusivi con procedimenti passo passo
  • 40 dispense e approfondimenti tematici
  • 40 Test finali divertenti per ogni lezione
  • Dirette facebook con Lucia
  • Partecipazione al gruppo chiuso degli studenti
  • Contenuti gratuiti per gli iscritti
  • Possibilità di risolvere i dubbi con Lucia per email
  • Diploma di partecipazione finale

Entra anche tu nella SCUOLA DELL’AUTOPRODUZIONE
Piccoli passi per rivoluzionare la tua vita in modo semplice, per salvaguardare l’Ambiente e risparmiare in casa fino al 70% migliorando salute.

EcoSapere - Scuola dell'Autoproduzione
Banner Macrolibrarsi

1 COMMENTO

  1. Tieni il barattolo sdraiato e da un lato del barattolo metti un cucchiaio per tenerlo un po’ inclinato in modo che l’acqua in eccesso vada verso il fondo del barattolo, lasciando si l’umidita’ ma non la macerazione.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here