di Lucia Cuffaro

Ingredienti

Materiale

  • tagliere e coltello
  • pentola
  • mestolo
  • barattolini di vetro sterilizzati
  • canovacci di cotone

Proprietà della marmellata di fichi

Ecco una preparazione sanissima, ricca di vitamine e sali minerali: la marmellata fatta solo di frutta senza zuccheri aggiunti. Al posto dello zucchero, ma con la stessa azione addensante e gelificante, utilizzeremo un trucco: l’aggiunta di una mela con buccia a pezzettini ogni 500 grammi di frutta!

La mela sprigionerà in cottura la propria pectina naturale e regalerà alla marmellata un sapore naturalmente dolce. Il consiglio è di scegliere fichi maturi e dolci.

La sterilizzazione dei barattoli

Per la preparazione casalinga delle marmellate bisogna porre attenzione alla sterilizzazione dei barattoli in acqua bollente. I barattoli e i loro coperchi devono essere infatti lavati ed asciugati prima di passare alla sterilizzazione, necessaria per evitare la formazione di muffe durante la conservazione (sterilizzateli facendoli bollire in acqua per 30 minuti, in alternativa in forno a 130°C/140°C, oppure mettendoli nel microonde leggermente umidi per 40 secondi).

Preparazione della marmellata di fichi

Faremo la marmellata, o meglio la confettura, come sarebbe più corretto dire (la marmellata sarebbe solo quella di agrumi). Iniziamo lavando accuratamente i fichi. Se abbiamo a disposizione dei frutti biologici, non li sbucciamo, come nel caso dei fichi. Li tagliamo a pezzi, li irroriamo con il succo di limone e li trasferiamo assieme al succo di un limone in una pentola in acciaio dai bordi bassi (un trucco utile a velocizzare la cottura). Facciamo bollire a fuoco basso per circa 40 minuti, senza coperchio, aggiungendo eventualmente le spezie in polvere, per arricchire di sapore la marmellata.

Marmellata di Fichi Senza Zucchero

Mescoliamo di tanto in tanto con un cucchiaio di legno e, arrivati al termine della cottura della frutta, utilizziamo volendo un frullatore a immersione per una marmellata dalla consistenza più omogenea, senza pezzi di frutta. La marmellata è pronta quando è abbastanza soda. Possiamo aggiungere anche delle spezie come zenzero, pistacchi o mandorle tritate.

Il trucco del piattino

Marmellata Senza Fichi - PiattinoMettiamo un cucchiaino di marmellata calda su un piattino di ceramica, precedentemente raffreddato in frigorifero. Incliniamo il piattino in verticale. Se il composto non scivolerà via subito, la marmellata sarà pronta!

Lasciamo intiepidire girando di tanto in tanto, dopo di che la travasiamo nei barattolini di vetro e chiudiamo immediatamente.

Li capovolgiamo a testa in giù su una superficie adatta al calore, come un tagliere di legno o un piano di marmo. Lasciamo riposare i barattoli per 48 ore in questa posizione, in modo che si formi il “vuoto” visibile dall’incurvatura verso l’interno del tappo. O ancor meglio le nonne ci insegnano a bollire per circa 20-30 minuti i barattoli in una pentola piena d’acqua, avvolti con dei canovacci per evitare che si rompano. In questo modo la sterilizzazione sarà più che perfetta!

Conservazione

Le marmellate si conservano senza problemi in dispensa fino a 3 mesi. Una volta aperte, devono essere riposte in frigorifero e consumate entro pochi giorni. Conviene per questo travasarla fin dall’inizio in piccoli barattoli.

Sono talmente gustose e meno dolciastre della marmellata comune, che già di per sè rappresentano un dolcetto, per voglie matte improvvise!

Marmellata di Fichi

Banner Macrolibrarsi
CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Iscriviti alla Newsletter!