Il progetto Benessere Sonoro di Francesca Più e Paolo Farnedi ha l'intento di aprire il tuo cuore alle parole che nutrono, alla musica che culla e propaga il Sentire, tramite mantra originali e riflessioni emozionali.

Facebook Instagram Youtube


 

AkelAmadahy: il progetto

Siamo Francesca e Paolo, con il nostro progetto di benessere sonoro AkelAmadahy.

Video


AkelAmadahy – PAGINA FACEBOOK
Per contattarci: akelamadahy@gmail.com

Akela è il lupo che adotta Mowgli ne “Il libro della jungla”, Amadahy significa “foresta d’acqua” in cherokee.

Il nome del progetto è la fusione degli aspetti che richiamano le nostre parti più risonanti con la natura: un’immagine di equilibrio dinamico, di solitudine contemplativa, cadenzata da ruscelli e dal fruscìo delle fronde degli alberi, connettendo la propria interiorità alla musica dell’ambiente.

Il nostro intento, infatti, è quello di fare immergere chi ascolta nei nostri mantra e nelle nostre riflessioni, di modo che ci si senta liberi di esplorare ed abbracciare le proprie emozioni, di connettersi ad esse… senza la presunzione da parte nostra di “guidare” nessuno, ma con il desiderio di prenderci tutti per mano, intraprendendo insieme questi viaggi fuori e dentro di noi.

AkelAmadahy

Il linguaggio empatico dell’arte

È tempo di procedere concretamente verso la Natura connettendosi al proprio segnale, imparando a distinguerlo dal rumore.

Di ricalibrare il battito del nostro cuore con quello del pianeta, e di tutto ciò che lo abita.
È tempo di comprendere che ascoltarsi, conoscersi e riconoscersi nell’altro è essenziale per il benessere non solo di noi stessi, ma dell’intera globalità.

È tempo di agire, con la propria vocazione,
con creatività, vuoto e divertimento,
uscendo dalla platonica caverna fatiscente.

È tempo di brillare insieme, creando planetari in terra,
regalando gemme al mondo
mentre il mondo ci indica la via
ed insegna, di nuovo, a fiorire.

È tempo di parlarsi al cuore, con il linguaggio empatico dell’arte che arriva istantaneamente come in un “entanglement” quantistico che semina più di mille regole, che concretizza più di mille spiegazioni.

L’espressione artistica è il canale di connessione più libero ed unificante, ed è fondamentale esserne avvolti se vogliamo essere parte del cambiamento in modo autentico, cooperativo, tangibile.

Come si può parlare di rivoluzione e unione di intenti se non ci conosciamo, e ci limitiamo a sopravvivere, immersi nel rumore ed in totale disconnessione dal segnale della nostra natura?

Nel rispetto di noi, e di rimando di chiunque altro essere vivente, abbiamo il diritto e dovere di intraprendere questo viaggio.

Impariamo a conoscerci ricercando il segnale del cuore,
rimanendo nel silenzio,
aprendoci alle parole che nutrono,
alla musica che culla e propaga il Sentire.

AkelAmadahy – Hibernation

Nel silenzio materiale dell’isolamento, dove il segnale del cuore è bombardato da rumori estranei, la musica del cambiamento riecheggia come una valanga lontana.
E quando capti il movimento della terra, ti accorgi che quella valanga è la tua rivoluzione.
Sta arrivando, e la crisalide ti prepara ad accoglierla.

Serviranno ali forti e colorate, antenne in risonanza con l’ambiente, un bagaglio essenziale poiché troppo peso non permette il volo.
Serviranno occhi meravigliati, organi energici e vitali, mani creative, orecchie recettive all’ascolto profondo.

Acuire l’intuito spirituale unendolo alla materia.

Oscilla dolce nella stasi incerta, e scopriti, ora più che mai.
È tempo di scoprire il tuo fiore nel silenzio,
È tempo di renderti fertile al mondo.


AkelAmadahy – PAGINA FACEBOOK
Per contattarci: akelamadahy@gmail.com

EcoSapere - Scuola dell'Autoproduzione
Banner Macrolibrarsi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here