Seguimi per altri contenuti su
Telegram | Instagram | Facebook | Newsletter | Youtube

L’oleolito di Iperico è un infuso macerato di fiori e parti aeree dei fiori Hypericum perforatum in un olio vegetale. Le proprietà sono eccezionali! Lenitivo, antirughe, per l’herpes, scottature solari, ferite, tagli, bruciature da fiamma e tanto altro! Raccogli con giudizio i fiori per preparalo con questa ricetta.

Ecco come fare l’oleolito di fiori di Iperico per la notte di San Giovanni del 23 e 24 giugno.
In alcune regioni è già al suo tempo balsamico a inizio giugno.

Di Lucia Cuffaro

come fare l'oleolito di iperico

L’oleolito di Iperico è un infuso macerato di fiori e parti aeree dei fiori Hypericum perforatum in un olio vegetale (in genere olio di oliva o di girasole bio).

Contiene i principi biologicamente attivi ipericina e iperforina (visibili nel liquido rosso).

Raggiunge la fioritura massima per il 21-22 giugno, il solstizio d’estate. Per tradizione si raccoglie tra il 23 e il 24 giugno, la notte appunto di San Giovanni, quando si chiedono buoni auspici futuri e si allontanano quelli cattivi.

Oleolito di iperico Lucia Cuffaro banner

Proprietà dell’oleolito di Iperico

Le proprietà sono eccezionali!

Lenitivo, antirughe, per l’herpes, scottature solari, ferite, tagli, bruciature da fiamma e tanto altro!

Emolliente e cicatrizzante si utilizza direttamente sulla pelle o come ingrediente per autoprodurre unguenti, pomate, balsami e creme.

Come fare l’oleolito di Iperico

Si mettono le cime del fiore ben pulite e asciutte in un barattolo di vetro coprendo fino all’orlo con olio d’oliva o di girasole. Si copre con un fazzoletto o un veletta fissato con un elastico lasciando al sole per 21 giorni.

Volendo 1 volta al giorno si scuote il barattolo per attivare ancora di più con energia la macerazione.

Non deve prendere pioggia. Quindi deve essere messo al riparo in caso di brutto tempo. O chiuso con un tappo se c’è troppa umidità nell’aria.

Trascorso il tempo, si filtra con un colino o con un panno di cotone in modo da strizzarlo al meglio.

Ora è pronto all’uso. Si usa la parte liquida oleolosa che nelle 3 settimane avrà cambiato colore e sarà diventato color rosso rubino.

Conservazione e usi

Si conserva l’olio di Iperico per 1 anno in una bottiglietta di vetro lontano da fonti di calore e di luce.

Si usa su pelle bagnata ed è eccezionale e davvero tanto efficace: perfetto come lenitivo pelle, antirughe ad esempio come struccante o impacco viso, per l’herpes, in caso di scottature solari, ferite, tagli, bruciature da fiamma e tanto altro!

IMPORTANTE!

Secondo la Naturopatia l’oleolito di iperico non va mai associato all’esposizione solare: ovvero la parte della pelle su cui viene spalmato non deve essere esposta al SOLE. Può essere fotosensibilizzante e creare macchie. 

Meglio quindi usarlo la sera e al mattino per poi lavare la parte.

come fare l'oleolito di iperico - Bottiglia

Nel video ti spiego come realizzarlo e quando raccogliere i fiori di Iperico.

Per approfondire

🟢 Se vuoi ricevere comodamente i miei video per email basta iscriversi alla mia newsletter qui: www.autoproduciamo.it/newsletter-di-lucia-cuffaro

🟠 O sul mio profilo Instagram www.instagram.com/lucia.cuffaro

🔵 Sul canale Telegram di autoproduciamo: t.me/autoproduciamo

🔴 Tutti i video della rubrica RAI li trovi qui: Youtube www.youtube.com/channel/UCZ3n2TH25PDMZH-4hujSuPA

⚫ Oppure sulla pagina Autoproduciamo di Lucia Cuffaro www.facebook.com/autoproduciamo

Banner Macrolibrarsi

Scuola dell'Autoproduzione di Lucia Cuffaro

Lucia Cuffaro - Scuola dell'Autoproduzione Online

Vuoi intraprendere un percorso per migliorare il tuo benessere, quello della tua famiglia e dell'ambiente, con tanto risparmio?
72 lezioni (se ne aggiunge una in più al mese!) su alimentazione sana, cosmesi, detersivi, saponi, rimedi per la salute, giardinaggio, cura degli animali domestici, rifiuti zero e tanto altro!
Avrai accesso illimitato per sempre alle video lezioni, dispense, quiz divertenti, e al Gruppo studenti con tante altre lezioni dal vivo e il supporto costante di Lucia.
Per altre informazioni scrivi pure a info@ecosapere.it

SCOPRI LA SCUOLA DELL'AUTOPRODUZIONE



Seguimi per altri contenuti su
Telegram | Instagram | Facebook | Newsletter | Youtube

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here