Dalla Legge di Bilancio 2018 una good news

Aumento delle tasse, tagli al sociale e alla cultura, appalti discutibili e sprechi energetici, … e così via. Ogni tanto invece arriva dal Governo una buona notizia.
Dal 1° gennaio di quest’anno è entrata in vigore la nuova Legge di Bilancio 2018 (clicca qui per le info).

Tra le novità più green e interessanti c’è la possibilità per i proprietari di un giardino privato o di un terrazzo di usufruire di un contributo statale: una detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute in quest’anno.

Legge di Bilancio 2018

Gli interventi ammissibili

  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi;
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

Legge di Bilancio 2018 - Utensili Orto

Chi può richiedere il Bonus Verde

Può beneficiare della detrazione chi possiede o detiene l’immobile dove vengono effettuati gli interventi e che ha sostenuto le relative spese. Tra le somme detraibili possono rientrare anche la progettazione e la manutenzione del verde. E i tetti verdi.

L’importo massimo è di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo. Facendo il calcolo, la detrazione massima possibile è quindi di 1.800 euro per immobile (36% di 5.000) e deve essere ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

Importante

Ogni transazione economica deve avvenire attraverso strumenti che consentono la tracciabilità delle operazioni, come ad esempio un bonifico bancario o postale, carte di credito o bancomat. I pagamenti in contanti non sono pertanto ammessi.

Legge di Bilancio 2018 - Orto

Anche per il condominio

Questo bonus spetta anche per le spese sostenute per interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali.

Legge di Bilancio 2018 - Edifici Condominiali

Anche in questo caso l’importo massimo complessivo è di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo. Ha diritto alla detrazione il singolo condomino nel limite della quota a lui pagata, a condizione che la stessa sia stata effettivamente versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Questo Bonus verde rappresenta una buona possibilità per incentivare i cittadini verso pratiche virtuose, come la creazione di un orto, l’implementazione di un giardino con erbe aromatiche, o la realizzazione di un tetto verde ricoperto da piante.

Tutti gesti per ritrovare nelle nostre abitazioni la natura perduta.

EcoSapere - Scuola dell'Autoproduzione
Banner Macrolibrarsi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here