Il mestiere del calzolaio va purtroppo scomparendo, mentre invece andrebbe valorizzato ed è sempre più difficile trovarne uno sotto casa, nel caso sia necessario, per esempio, cambiare la suola delle nostre scarpe.
Per ovviare a questo problema è possibile apportare alcune riparazioni in modo semplice e veloce. Rimedi che ci permetteranno di rinnovare in modo economico delle calzature per poterle riutilizzare.

Guarda di seguito il video con Tiberio Timperi della rubrica “Chi fa da sé” su Unomattina in Famiglia.

Video

Come cambiare la suola di una scarpa

Nel caso di scarpe con suole usurate o scollate obbiamo assolutamente rinnovarle, e per farlo abbiamo bisogno di:

Materiali

  • suole di gomma sottili
  • colla per scarpe
  • martello
  • spatola o coltello da frutta
  • forbici o cesoie
  • carta vetrata
  • mollette per i panni
  • foglio di carta o pezzo di stoffa

Costo: da 2 euro

Cambiare la suola - MaterialeFiniamo di scollare e rimuovere completamente la suola.

Eliminiamo con la carta vetrata tutti i residui di colla della prima manifattura, preparando la superficie da incollare in modo che risulti il più possibile pulita.

Magari dedicandoci anche vari minuti.

Cambiare la suola - Suola scollataCambiare la suola - Carta vetrataDopodiché, dobbiamo applicare uno strato fine ed omogeneo di colla da scarpe o mastice, aiutandoci con una spatola o un vecchio coltello da frutta, sia sulla tomaia che sulle suole. Quest’ultime dovrebbero essere di gomma sottile, da tre millimetri, acquistate sempre nei negozi di fai da te, o da un calzolaio (a pochi euro).

Incolliamo la suola

A seconda del tipo di colla dobbiamo aspettare alcuni minuti seguendo le istruzioni riportate.

Quindi procediamo ugualmente unendo le due parti ed esercitando una forte pressione, meglio se per alcuni minuti.

Per rendere più efficace l’incollaggio, si battono con un martello all’interno della scarpa circa 20 colpi per far aderire bene il tutto.

Poi si può procedere a tagliare la suola eccedente con delle forbici o delle cesoie. Lasciamo il bordo esterno con un po’ più di margine, dato che in genere si consuma di più.

scarpe7Per rafforzare ulteriormente la pressatura possiamo poi utilizzare anche delle mollette da bucato per mantenere più a lungo una forte pressione. Mi raccomando, però, le mollette non vanno applicate direttamente sulla scarpa, ma va anteposto del cartoncino o del tessuto da entrambi i lati.

Prima di utilizzarle lasciare così in posa le scarpe per 24 ore.

Come cambiare il tacco di una scarpa

Per vedere come cambiare anche il tacco di una scarpa clicca qui

Banner Macrolibrarsi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Iscriviti alla Newsletter!