Seguimi per altri contenuti su
Telegram | Instagram | Facebook | Newsletter | Youtube

Carmen
Ingredienti
Per la pasta

Ingredienti
Per il ripieno

  • 250 gr. formaggio spalmabile vegetale aromatizzato alle erbette
  • oppure salsa di verdure miste
  • oppure marmellata o crema di nocciole per la versione dolce

Materiali

  • tagliere
  • mattarello
  • stampino tagliapasta del diametro di 8/9 cm
  • ciotola
  • teglia forno tonda

Ingredienti
Per la bevanda di avena

  • 50 gr. fiocchi di avena al naturale
  • 300 ml. acqua calda
  • 600 ml. acqua temperatura ambiente

Materiali

  • pentolino
  • mixer ad immersione
  • colino
  • imbuto

Proprietà

Questa “torta” salata, o dolce in base al ripieno, è perfetta per un aperitivo, una merenda, per una festa di bambini perché è formata da tanti bocconcini che non necessitano di coltello per essere serviti, quindi molto pratica.
La varietà di ripieni che si possono usare è davvero infinita, ottima soluzione per crearne una sempre nuova con quello che abbiamo in frigorifero.

Procedimento per la bevanda di avena

Dopo aver scaldato i 300 ml di acqua vi immergiamo i fiocchi di avena e lasciamo riposare per 30/40 minuti circa.
Con un mixer ad immersione frulliamo i fiocchi nell’acqua, aggiungiamo l’acqua a temperatura ambiente, mescoliamo bene e filtriamo con un colino a maglia fine.

Preleviamo 250 gr. di questa bevanda, la scaldiamo leggermente affinché risulti tiepida, e vi sciogliamo lo zucchero e il lievito.

Prepariamo il Danubio vegan

Versiamo in una ciotola 350 gr. di farina integrale e la farina 0, vi uniamo il sale fino e mescoliamo bene, facciamo un foro al centro e ci mettiamo la margarina.

Danubio Vegan Impasto

Versiamo poco per volta la bevanda di avena con il lievito sciolto e cominciamo ad impastare con le mani.
Quando tutta la farina si sarà assorbita passiamo sul tagliere dove impasteremo energicamente il composto.
Se dovesse risultare eccessivamente morbido aggiungiamo altri 50 gr. di farina integrale.

Quando si sarà formato un impasto elastico e molto morbido lo sbattiamo energicamente alcune volte sul tagliere, questo movimento fa si che si attivi la maglia glutinica.

Terminata la preparazione dell’impasto lo lasciamo riposare sul tagliere una decina di minuti mentre prepariamo gli ingredienti per il ripieno.

Passiamo al ripieno…

Danubio Vegan Ripieno

Il Danubio vegan si può farcire con tutto ciò che più ci piace, nel mio caso ho utilizzato del formaggio spalmabile di soia aromatizzato alle erbette, ma si può utilizzare della salsa di verdure, oppure della marmellata o della crema di nocciole per realizzare un Danubio dolce.

Stendiamo con il mattarello la pasta ad uno spessore di mezzo centimetro circa, con un coppapasta del diametro di 8-9 cm tagliamo dei dischi ed eliminiamo i ritagli di pasta che torneremo ad impastare per ottenere altri dischetti.

Mettiamo al centro di ogni disco un po’ di ripieno, chiudiamo tutti i lembi fino ad ottenere un sacchettino, appallottoliamo con attenzione cercando di non far uscire il ripieno e mettiamo sulla teglia da forno leggermente oliata.

Danubio Vegan Forno

Teniamo le palline ripiene distanziate tra di loro di poco meno di 1 cm così che possano lievitare fino a toccarsi tra di loro.

Quando la lievitazione è terminata e le palline hanno raddoppiato il loro volume, spennelliamo il Danubio con la bevanda di avena preparata precedentemente, distribuiamo semi di sesamo bianco, sesamo nero, papavero e inforniamo in forno caldo a 200°, appena infornato abbassiamo a 180° e lasciamo cuocere per circa 30 minuti controllando che non si colorino troppo.

Danubio pronto e buonissimo se servito tiepido.

Danubio vegan

P.S. Se ci troviamo con della pasta in eccesso, possiamo preparare dei panzerotti da cuocere in forno, dolci e golosi per una merenda se farciti con crema alla nocciola e spolverizzati di zucchero.

Seguimi per altri contenuti su
Telegram | Instagram | Facebook | Newsletter | Youtube

Scuola dell'Autoproduzione on line con Lucia Cuffaro

Lucia Cuffaro - Scuola dell'Autoproduzione Online

Mi chiamo Lucia Cuffaro e insegno come mettere in pratica stili di vita ecologici, da attivista e per lavoro. Conduco ogni domenica l'eco-rubrica di Unomattina in Famiglia in diretta su Raiuno. Ho pubblicato libri sul tema e organizzato centinaia di corsi e seminari.

La mia Scuola dell'Autoproduzione è un percorso ragionato e strutturato sulla base di 14 anni di esperienza e di lavoro con professionisti. Permette di sperimentare tutta l'autoproduzione domestica e apprendere in modo veloce e produttivo.

Un totale di 30 ore di video lezioni, strutturate in modo semplice e divertente.

Avrai accesso illimitato per sempre, in Italia o all'Estero, su un portale facilissimo da usare. Troverai 40 video lezioni registrate da consultare quando vuoi, da cellulare, tablet e computer. E poi dispense scaricabili, quiz divertenti per fissare i concetti e approfondimenti.

Ogni mese organizzo anche delle lezioni aggiuntive in diretta con gli studenti (registrate e consultabili anche per chi si iscrive dopo).

Se vuoi approfondire il tema della cucina naturale, la cosmesi, i detersivi fai da te, i rimedi per la salute, l'orto in balcone e in campo, il giardinaggio, è ancora possibile entrare nella mia Scuola dell'Autoproduzione.

Clicca il testo verde oppure scrivimi a info@ecosapere.it

SCOPRI LA SCUOLA DELL'AUTOPRODUZIONE


Banner Macrolibrarsi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here