Nocciolella peccaminosa: nutella fatta in casa vegan

Ricetta di Lucia Cuffaro

Lucia Cuffaro - Nocciolella

Creme spalmabili: zucchero raffinato, grassi e poche nocciole

Questo è emerso da una ricerca del Centro tutela consumatori utenti dell’Alto Adige. L’analisi ha messo in luce come questi prodotti siano delle bombe caloriche che contengono anche il 58% di zuccheri raffinati e una quantità di grassi che varia tra il 30% e il 45%. Scarso quello che dovrebbe essere l’ingrediente principale: le nocciole! In alcuni prodotti superano di poco il 10%. E allora perché non farsela a casa?

Prova subito la mia golosissima, vegan e nutriente Nocciolella peccaminosa.

Ingredienti

Materiali

  • mixer
  • cucchiaio
  • 2 pentolini per bagnomaria
  • barattolo a chiusura ermetica

Sana, senza olio di palma, zuccheri raffinati, e mi sentirei di dire, anche leggera!

Come promesso, ecco una ricetta creata per semplificare la vita degli autoproduttori più golosi. Rispetto alla precedente che utilizzo da anni c’è un ingrediente in più, necessario per dare un colore più lucido e una consistenza più “sinuosa” alla nostra Nocciolella peccaminosa: l’olio di girasole bio.

Preparazione della nocciolella: la nutella fatta in casa

  1. tostiamo 100 g di nocciole sgusciate in forno a 180° o in padella per circa 5-7 minuti, finché non raggiungono il colorito e il profumo tipico della tostatura. Una volta intiepidite le sfreghiamo con le mani per rimuovere la pellicina;
  2. nel mixer tritiamo finemente i 100 g di nocciole tostate pelate, 50 g di zucchero di canna (o malto di riso) e 100 g di cioccolato fondente equo e solidale di buona qualità;
  3. sempre nel mixer continuiamo a frullare aggiungendo anche 40 g di olio di girasole bio spremuto a freddo e 100 g di latte vegetale a scelta (o in alternativa acqua naturale);
  4. non ci resta che amalgamare a bagnomaria il tutto trasferendo il composto in una ciotolina o pentolino posto in uno più grande. Teniamo il fuoco basso, mescolando continuamente per circa 7-8 minuti;
  5. travasiamo in un barattolo di vetro. Prendiamo un cucchiaino ed eseguiamo l’azione più attesa e desiderata: tuffiamoci ad assaggiarla con immensa goduria, assaporando sul palato ogni sfumatura di sapore!

Nocciolella - nutella fai da te

Conservazione

Dura in frigorifero 7-10 giorni. Si può anche surgelare.

Variante “piccante” della nutella fatta in casa

Aggiungiamo nel mixer anche del peperoncino o paprika piccante per avere una nocciolella ancora più “stuzzicante” 😉

Nutella fatta in casa piccante - peperoncino rosso


Entra nella Scuola dell'Autoproduzione on line di Lucia Cuffaro

Vuoi intraprendere un percorso per migliorare il tuo benessere, quello della tua famiglia e dell'ambiente che ci circonda, con tanto risparmio in casa?

La "Scuola dell'Autoproduzione on line" può essere per te la via giusta. Mi chiamo Lucia Cuffaro e insegno come mettere in pratica stili di vita ecologici con semplicità. Scrivo libri, ho insegnato in centinaia di corsi e seminari e conduco la rubrica eco di Unomattina in Famiglia Raiuno.

Lucia Cuffaro - Scuola dell'Autoproduzione Online

Imparerai a far da te tutti prodotti di uso comune: autoproduzione di cibi, igiene personale, cosmesidetersiviigienizzanti, cura naturale dei bimbi, degli animali domestici, del verde di casa, e tanto altro.

Avrai accesso illimitatoper sempre a un portale facile da usare con 40 video lezioni, dispense, approfondimenti e quiz divertenti, e poi al Gruppo degli studenti con tante lezioni dal vivo e il mio supporto costante.

Sarà per me un piacere accoglierti tra gli studenti della Scuola dell'Autoproduzione on line.

INFO PROGRAMMA E PROMOZIONE

EcoSapere - Scuola dell'Autoproduzione
Banner Macrolibrarsi

7 COMMENTI

    • Sì, sì, va benissimo in padella! Il barattolo va bene anche lavato bene con detersivo naturale e acqua calda, senza sterilizzazione.
      Buona autoproduzione!
      Lucia

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here