di Lucia Cuffaro

Lucia Cuffaro

Una ricetta per profumare e sedurre in modo naturale: il profumo solido, un cosmetico da autoprodurre in casa, per regalarsi una coccola in più. Ovviamente da realizzare solo con materie prime bio e che rispettino l’equilibrio del corpo. Un’alternativa ai profumi in commercio, pieni di sostanze di sintesi potenzialmente allergizzanti.

Un profumo dovrebbe infatti esaltare, non oscurare, l’odore naturale della pelle, anche per non coprire i feromoni, delle sostanze che si emettono per mandare segni agli individui della stessa specie, elementi coinvolti nell’attrazione tra esseri umani.

Autoproduciamo il profumo solido!

Ecco la ricetta:

Occorrente

Usiamo la cosiddetta tecnica del bagnomaria a vapore. Su un fornello mettiamo un pentolino mezzo pieno di acqua e sopra di esso una ciotola in vetro o un altro pentolino, senza che sia a contatto diretto con l’acqua. Poniamo nella ciotola la cera d’api bio, in modo che si sciolga col vapore acqueo.

Servirà a nutrire la pelle e anche a dare compattezza al composto. Ci vorrà poco tempo, poco più di un minuto. Versiamo poi l’olio di mandorle bio e il burro di karité bio, per donare la giusta morbidezza e spalmabilità al profumo solido.

Gli elementi vanno man mano mescolati con un cucchiaino, fino ad arrivare alla classica consistenza e colore dell’olio d’oliva. A questo punto si toglie la ciotola dal fuoco.

Profumo solido per il corpo - Olio Essenziale

Scegliamo l’aromatizzazione

Questo è il momento più gradevole: l’aggiunta di 30 gocce di olio essenziale, da scegliere in base alle preferenze personali. Gli oli sono classificati in tre gruppi olfattivi per caratteristiche, volatilità e durevolezza:

1. Le note di fondo

Le note di fondo hanno un aroma caldo, persistente e pesante con minor volatilità. Sono profumazioni ricavate da resine, legni e spezie, come legno di cedro, vetiver, patchouli, incenso, sandalo e betulla.

2. Le note di cuore

Le note di cuore sono fragranze avvolgenti, con una durata medio-lunga. Gli oli floreali come mughetto, rosa, lavanda, gelsomino fanno parte di questo gruppo.

3. Le note di testa

Le note di testa sono fresche e frizzanti e per ciò sono le prime che si avvertono, ma anche le più volatili. In questa tipologia vi sono tutti gli agrumati (come arancio, mandarino, limone), e anche la menta e la citronella.

Importante ricordare che gli oli essenziali agrumati sono fotosensibili e che non possono essere utilizzati con esposizione solare. La menta è sconsigliata invece in gravidanza, allattamento e durante le cure omeopatiche.

Si possono usare anche due o più note aromatiche: gli oli floreali si legano bene a quelli agrumati, quest’ultimi si accordano fra loro e con gli odori speziati; le note di fondo invece prediligono i fiori e stonano con gli agrumi.

Profumo solido per il corpo - Oli Essenziali

Uso e conservazione del profumo solido

Non resta che travasare in stampi in silicone, come ad esempio quelli per i biscotti, lasciando raffreddare per almeno due ore. Dopo di che si possono sformare tutti i profumi solidi da travasare in barattolini meglio se di di vetro o di latta.

La conservazione è di tre mesi, lontano da fonti di calore e al riparo dalla luce diretta.

Per l’uso, basta prelevare con le dita un velo di prodotto da spalmare sulle zone erogene del corpo: sotto le orecchie, nell’incavo dei gomiti, sui polsi, senza dimenticare la zona del collo.

In pochi istanti ci si sentirà seducenti e avvolti da aromi piacevoli e naturali.

Potrebbe interessarti

Se ti interessa il tema leggi anche:

Acqua profumata

Profumo per casa


Scuola dell'Autoproduzione on line con Lucia Cuffaro

Lucia Cuffaro - Scuola dell'Autoproduzione Online

Mi chiamo Lucia Cuffaro e insegno come mettere in pratica stili di vita ecologici, da attivista e per lavoro. Conduco ogni domenica l'eco-rubrica di Unomattina in Famiglia in diretta su Raiuno. Ho pubblicato libri sul tema e organizzato centinaia di corsi e seminari.

La mia Scuola dell'Autoproduzione è un percorso ragionato e strutturato sulla base di 14 anni di esperienza e di lavoro con professionisti. Permette di sperimentare tutta l'autoproduzione domestica e apprendere in modo veloce e produttivo.

Un totale di 30 ore di video lezioni, strutturate in modo semplice e divertente.

Avrai accesso illimitato per sempre, in Italia o all'Estero, su un portale facilissimo da usare. Troverai 40 video lezioni registrate da consultare quando vuoi, da cellulare, tablet e computer. E poi dispense scaricabili, quiz divertenti per fissare i concetti e approfondimenti.

Ogni mese organizzo anche delle lezioni aggiuntive in diretta con gli studenti (registrate e consultabili anche per chi si iscrive dopo).

Se vuoi approfondire il tema della cucina naturale, la cosmesi, i detersivi fai da te, i rimedi per la salute, l'orto in balcone e in campo, il giardinaggio, è ancora possibile entrare nella mia Scuola dell'Autoproduzione.

Clicca il testo verde oppure scrivimi a info@ecosapere.it

SCOPRI LA SCUOLA DELL'AUTOPRODUZIONE

EcoSapere - Scuola dell'Autoproduzione
Banner Macrolibrarsi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here