di Lucia Cuffaro

Perchè diminuire lo zucchero

Per l’OMS l’eccessivo consumo di zucchero ha portato alla diffusione di varie malattie cronico-degenerative quali diabete, patologie cardiovascolari e obesità, anche infantile.

Il consumo medio mondiale di zucchero è di circa 70 grammi al giorno. Le linee guida redatte dall’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomandano una riduzione della quantità di zucchero assunta giornalmente, più precisamente a meno del 10% del fabbisogno calorico totale giornaliero che corrispondono a circa 50 grammi per gli adulti.

Per avere maggiori benefici, l’OMS raccomanda un’ulteriore diminuzione dello zucchero a meno del 5% che corrisponderebbero a 25-30 grammi di zucchero al giorno ossia 5 cucchiaini. I bambini tra 4 e 6 anni non dovrebbero superare i 15 grammi al giorno, mentre da 7 a 12 anni non più di 20 grammi.

Ma la quantità contenuta in merendine e snack fa oltrepassare questa indicazione rispetto al limite massimo giornaliero di zuccheri aggiunti indicati dall’OMS. Secondo l’American Hearth Association addirittura i bambini non dovrebbero in alcun modo assumere zuccheri prima dei 2 anni.

No zucchero

Sugar Tax

Per questo in tutta Europa si stanno prendendo provvedimenti normativi per limitare l’uso dello zucchero con le cosiddette “Fat tax“, “Soda tax” o “Sugar tax” (ad esempio in Gran Bretagna sulle bevande ed in Norvegia su prodotti confezionati e bibite).

In Italia, nella recente legge di Bilancio 2020, è stata approvata dopo le pressioni delle associazioni dei consumatori, la Sugar Tax sulle bibite: 10 centesimi al litro sulle bevande analcoliche zuccherate.

Sostituire lo zucchero raffinato è uno dei primi passi da fare verso una sana alimentazione. Per farlo, esistono valide alternative in grado di soddisfare il bisogno di dolcezza con meno danni per l’organismo con i dolcificanti naturali.

Vediamo ora in dettaglio cosa usarli al posto dello zucchero raffinato!

Dolcificare con la frutta essiccata italiana

Bella, gustosa e colorata: ecco come dolcificare con la frutta essiccata invece che con lo zucchero.
Sono tanti i frutti essiccati e disidratati prodotti in Italia che possono sostituire lo zucchero e fungere da dolcificanti naturali.

  • Uvetta
  • Albicocche
  • Fichi
  • Prugne
  • Frutti rossi

Per utilizzarli nelle ricette abituali basta reidratarli, lasciandoli in ammollo in una tazza di acqua per 2 ore almeno.

Dolcificare con il malto ai cereali (riso o orzo)

Il malto è un dolcificante eccezionale, caratterizzato da un profilo nutrizionale eccellente, decisamente superiore a quello dello zucchero bianco. Vi sono infatti presenti proteine, sali minerali, vitamine e tracce di grassi insaturi (i migliori): ciò che nello zucchero e nei dolcificanti raffinati in genere viene allontanato.

Il malto di riso è un dolcificante naturale ottenuto dal processo di germinazione del riso e prodotto in Italia. È perfetto per le preparazioni in cottura, dato che si scioglie facilmente, donando un gradevole gusto dolce e di caramello.

Il malto di orzo è leggermente meno dolce ed è quindi l’ideale in un percorso di “disintossicazione” dalla zucchero.

È ottenuto dalla cottura in acqua della farina d’orzo germinato, che avvia un processo naturale chiamato scissione (digestione), che determina la trasformazione dell’amido contenuto in zuccheri più semplici e più dolci (destrine e maltosio principalmente).

La scissione viene generata da alcuni enzimi (amilasi) presenti naturalmente nel cereale, gli stessi che il nostro corpo utilizza per assimilare l’amido dei cereali.

Dolcificanti naturali - Malto di riso

Come dolcificare con il miele invece che con lo zucchero

Il miele fa parte della nostra tradizione italiana. È un meraviglioso prodotto ed è importante prenderlo da apicoltura biologica, da allevatori che tutelano le api, insetti impollinatori importantissimi per la biodiversità.

Il miele è ricchissimo di proprietà benefiche e un antibiotico naturale, ma le sue proprietà diminuiscono con il calore, per questo andrebbe sempre usato a temperatura ambiente e non nei dolci.

Lo useremo per realizzare delle barrette snack che non necessitano di cottura.

Dolcificanti naturali - Miele


Entra nella Scuola dell'Autoproduzione on line di Lucia Cuffaro

Tanti studenti stanno già frequentando la prima Scuola europea on line dell'Autoproduzione, seguiti giornalmente da me, per autoprodurre da sé in modo semplice e naturale tutti i prodotti di uso quotidiano: cucina, igiene personale, cosmesi, detersivi, igienizzanti, cura dei bimbi, degli animali domestici, del verde, e tanto altro. Troverai 40 lezioni esclusive in continuo aggiornamento e accesso illimitato PER SEMPRE, in Italia o all'Estero, sia da cellulare, pc, mac, tablet.

Piccoli passi per rivoluzionare la tua vita in modo semplice, per salvaguardare l'Ambiente e risparmiare in casa fino al 70% migliorando salute.

Lucia Cuffaro - Scuola dell'Autoproduzione Online

COME FUNZIONA (accesso illimitato e per sempre)

  • 40 video esclusivi con procedimenti passo passo
  • 40 dispense e approfondimenti tematici
  • 40 Test finali divertenti per ogni lezione
  • Dirette con Lucia per risolvere i dubbi
  • Partecipazione al gruppo chiuso degli studenti
  • Contenuti gratuiti per gli iscritti
  • Possibilità di risolvere i dubbi con Lucia
  • Diploma di partecipazione finale

Entra anche tu nella SCUOLA DELL'AUTOPRODUZIONE

40 video lezioni che racchiudono i miei 10 anni di approfondimenti e di pratica nel mondo dell'autoproduzione, centinaia di corsi, seminari e laboratori tenuti in tutta Italia, l'esperienza di divulgazione televisiva su Raiuno, attraverso i miei libri pubblicati dal Gruppo Macro ed il blog autoproduciamo.it

INFO PROGRAMMA E PROMOZIONE

EcoSapere - Scuola dell'Autoproduzione
Banner Macrolibrarsi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here