Seguimi per altri contenuti su
Telegram | Instagram | Facebook | Newsletter | Youtube

Ecco un consiglio e rimedio che usavano i nostri nonni per liberarsi dei funghi delle piante in modo naturale, senza cioè utilizzare sostanze industriali aggressive e inquinanti come i pesticidi di sintesi, anche costosi.

L’aria sarà così salubre e il terreno del giardino, dell’orto e dei vasi libero da tossicità e le piante forti e rigogliose.

di Lucia Cuffaro

Lucia Cuffaro

Miscela fungicida per piante fai da te

Occorrente

Le piante subiscono molti attacchi da parte di funghi e muffe, come le piante ornamentali da interno o esterno: rose, fragole, gerani, aromatiche, vite, piante da frutto e da orto.

Funghi e muffe sulle piante e nell'orto

Ad esempio, può capitare di trovare:

  • lo Oidio detto anche mal bianco, o nebbia o albugine (si tratta di funghi Ascomycota della famiglia delle Erysiphaceae)
  • la Botrytis cinerea, la muffa grigia tipica di un fungo parassita della famiglia Sclerotiniaceae che ama molto la vite
  • il Rhizoctonia chiamata anche Macchia Bruna
  • funghi della peronospora che attaccano ad esempio la lattuga

Come difendersi da funghi e muffe sulle piante?

Con del semplice bicarbonato di sodio, che tutti abbiamo in casa.

Aiuta a contrastare e spesso eliminare definitivamente le malattie fungine delle piante e negli orti.

Funghi e muffe su piante e orto - Bicarbonato di sodio

Ha la proprietà di essere molto basico/alcalino e per questo contrasta la diffusione dei funghi che invece si propagano in ambienti più acidi, innalzando il pH. È quindi molto indicato per il trattamento domestico di malattie fungine.

Procedimento

Sciogliamo 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio (non più di 15 g) in 1 litro d’acqua di rubinetto a temperatura ambiente.

Travasiamo la miscela in un flacone dispenser in modo da poter spruzzare direttamente sulle parti colpite come le foglie, i rami e il fusto.

Meglio tagliare le parti molto malate, non smistandole poi sul terreno per evitare la propagazione del fungo.

Funghi e muffe - Orto e Piante - Bicarbonato di sodio

Quando fare il trattamento?

Meglio al mattino o nel tardo pomeriggio quando è più fresco. Non si fa mai quando le temperature esterne del giardino o dell’orto sono molto calde.

Si può fare anche 2 volte a settimana.

La miscela si conserva 1 settimana e quindi man mano va rifatta, massimo per alcune settimane per evitare di danneggiare il terreno con la troppa basicità.

Leggi pure

Antiparassitario con olio di Neem per ortaggi, piante e fiori

Infuso d’aglio: antiparassitario naturale fai da te

Antiparassitari naturali: Ecco come produrli

Macerato di ortica: Ecco come si prepara

Banner Macrolibrarsi

Scuola dell'Autoproduzione di Lucia Cuffaro

Lucia Cuffaro - Scuola dell'Autoproduzione Online

Vuoi intraprendere un percorso per migliorare il tuo benessere, quello della tua famiglia e dell'ambiente, con tanto risparmio?
72 lezioni (se ne aggiunge una in più al mese!) su alimentazione sana, cosmesi, detersivi, saponi, rimedi per la salute, giardinaggio, cura degli animali domestici, rifiuti zero e tanto altro!
Avrai accesso illimitato per sempre alle video lezioni, dispense, quiz divertenti, e al Gruppo studenti con tante altre lezioni dal vivo e il supporto costante di Lucia.
Per altre informazioni scrivi pure a info@ecosapere.it

SCOPRI LA SCUOLA DELL'AUTOPRODUZIONE



Seguimi per altri contenuti su
Telegram | Instagram | Facebook | Newsletter | Youtube

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here