Seguimi per altri contenuti su
Telegram | Instagram | Facebook | Newsletter | Youtube

Carmen

Ingredienti

Materiale

  • ciotola
  • cucchiaio
  • tagliere
  • coltello
  • 2 teglie da forno da 4 porzioni
  • carta forno

Proprietà del Panone nero veg

Questo è un dolce tipico del Natale bolognese, viene preparato con grande anticipo sulle feste perché ha una buona conservazione, soprattutto se tenuto in frigorifero.

La presenza di frutta secca e cioccolato lo rende un dolce molto ricco e calorico, ma nella versione vegan che vi propongo otteniamo un dolce ricco ma solo di cose buone.

Il cioccolato fondente ha effetti benefici sull’apparato cardiovascolare, sul cuore, sulle arterie e sull’umore, inoltre ha proprietà afrodisiache e stimolanti.
La frutta secca è ricca di vitamina E, di fibre, di Omega 6 e Omega 3, acidi grassi essenziali per il nostro organismo, di Calcio e altri minerali.

La farina integrale è un’altra fonte ricca di fibre e micronutrienti grazie all’utilizzo di tutto il chicco.

Procedimento del Panone nero veg

Per un ottimo risultato questo dolce va preparato in due tempi, lasciando riposare l’impasto una notte intera.

Mettiamo in ammollo in acqua tiepida l’uvetta.

Prepariamo tutta la frutta secca sgusciata, le noci, i pinoli, le arachidi, le mandorle spellate, le tritiamo grossolanamente e le teniamo da parte in una ciotola.
Tagliamo a pezzetti i fichi secchi e li uniamo alla frutta secca tritata.

In una ciotola versiamo le due marmellate, uniamo la farina integrale di grano tenero, i due tipi di zucchero, il cacao amaro in polvere e il cioccolato fondente tritato in scaglie.

Mescoliamo con un cucchiaio, uniamo la frutta secca, l’uvetta ben strizzata, continuiamo a mescolare versando poco per volta la bevanda vegetale.

Impastiamo bene fino ad ottenere un impasto omogeneo piuttosto sodo ma non duro.
Copriamo la ciotola con un coperchio ermetico e lasciamo riposare tutta la notte.

Panone nero vegan - Impasto

Seconda fase per la preparazione del panone nero vegan

Il mattino formiamo un incavo nell’impasto preparato la sera precedente, versiamo in un bicchiere l’aceto e vi uniamo il bicarbonato, si formerà una schiuma che andiamo ad unire all’impasto mescolandolo con le mani in modo che venga assorbito uniformemente.

Foderiamo con la carta forno due teglie da 4 porzioni, dividiamo l’impasto a metà e lo stendiamo bene nelle teglie.

Panone nero vegan - Forno

Decoriamo a piacere con noci e mandorle, inforniamo in forno caldo statico a 160°-170° per 40-50 minuti in base a quanto e come cuoce il forno.

A cottura terminata, per rendere il dolce lucido si può spennellare con del miele sciolto, chi non utilizza il miele può provare con dello sciroppo d’acero o altro dolcificante liquido.
Dopo aver spennellato il dolce va riposto nel forno spento e ancora caldo fino al raffreddamento.

Alcune informazioni aggiuntive

Nella ricetta originale di questo dolce sono previsti anche frutta candita (cedro, ciliegie, scorza d’arancia, ecc..) e liquore.
Per chi ama la frutta candita può aggiungere 100 gr. di frutta candita mista all’impasto e utilizzarne anche per la decorazione.

Chi vuole rendere più spiritoso questo dolce può spennellarlo dopo la cottura in forno con del liquore tipo Sassolino unito all’Alchermes, il tipico liquore per dolci.

Tra gli ingredienti ho utilizzato lo zucchero di canna vanigliato a velo, per ottenerlo ho messo in fusione già da oltre un anno dello zucchero di canna integrale con alcune stecche di vaniglia. Quando le ricette richiedono l’utilizzo dello zucchero vanigliato uso quello e per renderlo a velo lo frullo in un frullatore.

Panone nero vegan

Seguimi per altri contenuti su
Telegram | Instagram | Facebook | Newsletter | Youtube

Scuola dell'Autoproduzione on line con Lucia Cuffaro

Lucia Cuffaro - Scuola dell'Autoproduzione Online

Mi chiamo Lucia Cuffaro e insegno come mettere in pratica stili di vita ecologici, da attivista e per lavoro. Conduco ogni domenica l'eco-rubrica di Unomattina in Famiglia in diretta su Raiuno. Ho pubblicato libri sul tema e organizzato centinaia di corsi e seminari.

La mia Scuola dell'Autoproduzione è un percorso ragionato e strutturato sulla base di 14 anni di esperienza e di lavoro con professionisti. Permette di sperimentare tutta l'autoproduzione domestica e apprendere in modo veloce e produttivo.

Un totale di 30 ore di video lezioni, strutturate in modo semplice e divertente.

Avrai accesso illimitato per sempre, in Italia o all'Estero, su un portale facilissimo da usare. Troverai 40 video lezioni registrate da consultare quando vuoi, da cellulare, tablet e computer. E poi dispense scaricabili, quiz divertenti per fissare i concetti e approfondimenti.

Ogni mese organizzo anche delle lezioni aggiuntive in diretta con gli studenti (registrate e consultabili anche per chi si iscrive dopo).

Se vuoi approfondire il tema della cucina naturale, la cosmesi, i detersivi fai da te, i rimedi per la salute, l'orto in balcone e in campo, il giardinaggio, è ancora possibile entrare nella mia Scuola dell'Autoproduzione.

Clicca il testo verde oppure scrivimi a info@ecosapere.it

SCOPRI LA SCUOLA DELL'AUTOPRODUZIONE


Banner Macrolibrarsi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here