Carmen

Prepariamo insieme a Carmen una ricetta sviziosa come i tortelloni veg con zucca e pomodori secchi.
Le quantità degli ingredienti sono da considerarsi per 4 persone (abbondanti).

Ingredienti
Per la pasta

Ingredienti
Per il ripieno

  • 200 gr. polpa di zucca cotta al forno il giorno prima e lasciata raffreddare molto bene
  • 125 gr. formaggio spalmabile di soia aromatizzato alle erbe
  • 70 gr. pomodori secchi precedentemente ammollati in acqua poi ben strizzati
  • 2 cucchiai lievito alimentare in scaglie
  • la punta di 1 cucchiaino di dado vegetale sciolto in 2 cucchiai di acqua
  • aglio granulare
  • sale

Materiale

  • ciotola
  • tagliere
  • macchina per la pasta
  • rotella tagliapasta
  • cucchiaio e cucchiaino
  • frullatore o mixer

Proprietà dei tortelloni veg con zucca e pomodori secchi

La zucca ha grandi proprietà nutritive, è fonte di antiossidanti, di betacarotene, di vitamine, ma al tempo stesso è un alimento poco calorico. In cucina è molto versatile e si presta alla preparazione di molti piatti, dall’antipasto al dolce.

Si comincia! Prepariamo la sfoglia:

Per prima cosa pesiamo in una caraffa l’acqua, dalla quantità di acqua necessaria all’impasto preleviamo 4 cucchiai e li versiamo in un bicchiere, aggiungiamo i semi di lino tritati, mescoliamo e lasciamo riposare 10/15 minuti, si creerà un composto gelatinoso che avrà un effetto “aggrappante” e contribuirà a dare sostegno alla sfoglia.

In una terrina mettiamo la farina, la curcuma, l’olio extra vergine di oliva, il pizzico di sale, la gelatina di semi di lino, l’acqua poca per volta e impastiamo con le mani.

Quando farina e acqua si saranno amalgamate, passiamo sul tagliere e impastiamo con le mani fino ad ottenere un impasto liscio e ben amalgamato, lo copriamo con una ciotola e lo lasciamo riposare una mezz’oretta.

La quantità di acqua da usare può variare, dipende da quanta ne assorbe la farina, bisogna ottenere un impasto sodo che sia facilmente lavorabile con la macchina per tirare la sfoglia, o per le più abili con il mattarello, ma al tempo stesso non deve essere troppo dura altrimenti la lavorazione diventerà difficoltosa.

Prepariamo il ripieno

In un frullatore tritiamo i pomodori secchi, travasiamo in una ciotola e uniamo la zucca, il formaggio, il lievito alimentare in scaglie, un po’ di aglio granulare, il dado sciolto nell’acqua, sale.

Con un cucchiaio o con un mixer ad immersione, mescoliamo bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere una crema morbida.

Il ripieno deve essere piuttosto sodo, se dovesse risultare troppo morbido è possibile asciugarlo aggiungendo un pochino di pane grattugiato, non esageriamo però con il pane altrimenti rischiamo di coprire il sapore del ripieno.

In questa fase è fondamentale l’assaggio, dobbiamo avere un ripieno che ci soddisfa pienamente, quindi a piacimento si possono aggiungere spezie, aumentare la quantità dei vari ingredienti fino a che il nostro palato sarà soddisfatto.

Prepariamo i tortelloni

Tortelloni veg - SfogliaCon la macchina per la sfoglia stendiamo la pasta passandola più volte, ripiegandola su se stessa e stringendo lo spazio tra i rulli fino ad ottenere delle sfoglie rettangolari e piuttosto sottili, di solito si arriva a passare la sfoglia fino al penultimo scatto dei rulli per avere lo spessore giusto per i tortelloni.

Consiglio di fare sfoglie non troppo lunghe così da lavorare più agevolmente.

Con la rotella tagliapasta tagliamo dei quadrati di circa 5-6 cm per lato, in pratica la sfoglia che esce dalla macchina la tagliamo a metà nel senso della lunghezza, poi tagliamo in orizzontale ottenendo i quadrati.

Su ogni quadrato con l’aiuto di un cucchiaino mettiamo un po’ di ripieno e li chiudiamo nella tradizionale forma seguendo i passaggi riportati qui di seguito.

Tortelloni veg - PassaggiIn alternativa possiamo fare dei ravioli.
Ravioli veg

Prepariamo tutti i tortelloni, o ravioli, fino ad esaurimento degli ingredienti e li riponiamo su di un vassoio foderato con un tovagliolo di stoffa.

Nel caso rimanesse della pasta, facciamo delle tagliatelle, sarà sufficiente tagliare la pasta in striscioline lunghe e strette, lasciarle asciugare su un canovaccio o seccarle con l’essiccatore e si conserveranno a lungo.

Cuociamo i tortelloni in abbondante acqua salata per pochi minuti, la pasta fresca non ha bisogno di tempi molto lunghi di cottura.

Li togliamo dall’acqua con un colino forato in modo delicato per evitare di romperli, li sistemiamo nei piatti ed è sufficiente condirli con un filo di olio extra vergine di oliva e un pochino di quello che io chiamo il “semixano” un mix di frutta secca e semi che sta benissimo sulla pasta.

Banner Macrolibrarsi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here