Seguimi per altri contenuti su
Telegram | Instagram | Facebook | Newsletter | Youtube

di Lucia Cuffaro

Lucia Cuffaro - Pesto di ortiche

Dalla primavera e all’autunno, le belle giornate, il sole e le passeggiate si portano dietro la voglia irrefrenabile di raccogliere le profumatissime erbe ed i fiori che con i loro sfavillanti colori ricoprono angoli delle strade, prati verdi, campagne e vallate. Cosa farne?

La tradizione italiana popolare da sempre le usa in cucina. Come nel caso delle comunissime ortiche.

Occorrente

Proprietà dell’ortica

L’ortica è una delle erbe spontanee commestibili più comuni, che cresce lungo i muri e nelle zone soleggiate, forse una delle erbe selvatiche da mangiare più facilmente identificabile.

Da sempre riconosciuta e utilizzata per le sue proprietà officinali, contiene antiossidanti, sali minerali (ferro), vitamina C e proteine.

La parte idonea sono le cime più alte, che prima della fioritura sono le più tenere. Tagliamole con le forbici ed i guanti, per evitare irritazioni. Il loro potere irritante scompare dopo la bollitura o l’essiccazione.

Pesto di ortiche - Pianta Ortica

Prepariamo il pesto di ortiche

Dopo aver lavato le foglie d’ortica le sbollentiamo per qualche minuto. Le togliamo poi dall’acqua e lasciamo che si raffreddino dopo averle fatte scolare per bene. Mettiamo in un tradizionale mortaio (o se vogliamo far prima nel frullatore) tutti gli ingredienti e pestiamo, o frulliamo, finché non si avrà un composto cremoso.

Travasiamo in un barattolo di vetro con chiusura ermetica e prima di chiudere cospargiamo la superficie con un filo d’olio extravergine di oliva per prolungarne la durata.

Conservazione del pesto di ortiche

Si conserva in frigorifero per una settimana (o si può surgelare per prolungarne la durata a 6 mesi). All’occorrenza la salsa si scioglie con un po’ d’acqua di cottura da aggiungere alla pasta.

Il pesto di ortiche è pronto!

Pesto di ortiche - Impiattamento

Seguimi per altri contenuti su
Telegram | Instagram | Facebook | Newsletter | Youtube

Banner Macrolibrarsi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here