E’ più facile di quanto si pensi fare un detersivo da bucato per la lavatrice fatto in casa.

E non è soltanto un risparmio per il portafoglio, facciamo del bene all’ambiente – riducendo al contempo la quantità dei rifiuti prodotti, dato che ricicleremo i vecchi flaconi di detersivo praticamente all’infinito – inoltre ci proteggiamo dalle innumerevoli sostanze chimiche e potenzialmente pericolose che i normali detergenti contengono. Un favore insomma, in primis alla nostra salute.

I detersivi per il bucato, devono essere in grado di svolgere il loro compito in condizioni di temperatura, durezza dell’acqua e su macchie e tessuti estremamente diversi fra loro. Per questi motivi il semplice sapone che usavano le nostre nonne non è più sufficiente e dobbiamo modificarlo con alcuni additivi meno inquinanti e naturali in modo da renderlo efficace come i prodotti in vendita.

Ingredienti

Per detersivo base per lavatrice:

  • 300 gr di sapone di Marsiglia
  • 150 gr di bicarbonato di sodio
  • da aggiungere anche i due additivi (come scritto alla fine dell’articolo)

Strumenti

  • Fustino o barattoli di vetro

Costo: 1 euro c.a.

Procedimento

Iniziamo a grattugiare un ecologico panetto di vero sapone di Marsiglia a base di olio d’oliva da 300 grammi, facendo attenzione che non sia “al profumo” di Marsiglia. Va da sé che questa dicitura rappresenta uno specchietto per le allodole. Se abbiamo difficoltà a reperirlo o abbiamo voglia di cimentarci, è possibile autoprodurlo da soli (clicca qui).
Aggiungiamo poi 150 g di bicarbonato di sodio, un prodotto pieno di utilizzi, che neutralizza gli acidi e dunque gli odori, ed è leggermente abrasivo e pulente. E’ anche considerato come un ottimo germicida, un antisettico e un disinfettante naturale molto versatile. Si trova al costo di circa 80 centesimi per una scatolina da 250 g in tutti i supermercati, ma l’ideale è sempre comprarlo sfuso.

Mescoliamo per bene.

Ne utilizziamo 2-3 cucchiai da tavola direttamente nell’oblò della lavatrice in una pallina dosatore a temperatura desiderata (meglio non superare i 40°, per non sprecare inutilmente energia!).

Non ne serve di più, anche se siamo abituati a metterne una quantità maggiore. Infatti, non tutti sanno che, molte industrie hanno sostituito agenti “attivi e detergenti” con altri “sali inerti” che riempiono l’imballo senza alcuna capacità lavante.

Questo detersivo si conserva poi in un fustino riciclato o ancora meglio in barattoli o boccioni di vetro ben chiusi.

Additivi naturali aggiuntivi

Questa è la base del nostro detersivo. Dobbiamo però in parte modificarlo per renderlo efficace come uno venduto in commercio, evitando anche che con il tempo si depositino sui vestiti i residui di sapone.

Abbiamo quindi bisogno di additivi naturali (ovviamente fatti in casa) scoprili qui:

Banner Macrolibrarsi

11 COMMENTI

  1. proverò sicuramente questa versione! io lo faccio da anni, ma liquido, così:
    4 lt. acqua, 250 g sapone di marsiglia Sole grattuggiato con la grattugia a fori grossi, 2 cucchiai bicarbonato
    alla sera, portare l’acqua quasi ad ebollizione, quindi unire il sapone e il bicarbonato. mescolare brevemente. coprire con il coperchio e lasciar stare per tutta la notte. il mattino seguente si sarà formata una spessa crosta in superficie: frullare tutto col frullatore ad immersione. al momento dell’utilizzo, aggiungere un paio di cucchiai direttamente nel cestello della lavatrice.
    questo sapone da il meglio di sè con i bianchi: far partire il lavaggio, appena sarà entrata l’acqua nel cestello, mettere il pausa anche tutta la notte, poi far ripartire il lavaggio. va benissimo anche i colorati, ma meglio evitare il passaggio appena descritto.
    pulisce bene, toglie gli odori ma non profuma: se proprio si vuol dare un po’ di profumo, aggiungere 5 gocce di olio essenziale nella vaschetta del detersivo ad ogni lavaggio.

  2. Ciao Lucia! Ho provato a fare il detersivo per il bucato ma i maglioni di lana mi sono rimasti con delle chiazze bianche che sicuramente sono residui di detersivo! Dove sbaglio? Ne ho messo troppo?

  3. Ciao, io ho provato a fare due volte il detersivo liquido. Porto ad ebollizione l’acqua, spengo, aggiungo Marsiglia e sale e faccio raffreddare. Ma quando si è raffreddata, la miscela si è trasformata in un blocco unico, non è liquido ma si solidifica. Perché? Cosa sbaglio?

    • Ciao dovresti frullare alla fine di tutto, e quando si è freddato.
      In modo da spezzare le fibre che si creano con la cottura.
      🙂
      Fammi sapere,
      Lucia

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Iscriviti alla Newsletter!