Il profumo del pane che riempie la casa. Uno degli odori più dolci. Se poi parliamo di panini al latte golosi già ci viene l’acquolina in bocca.

Ingredienti

Per spennellare:

  • 1 tuorlo d’uovo
  • 2 cucchiai di latte

Elementi a piacere per farcire:

  • cioccolato, frutta fresca o secca, cannella, noci, mandorle,…

Panini al latte golosi

Scegliamo la farina per i panini al latte

Iniziamo con la scelta della farina. Nella maggior parte delle ricette viene indicata la 00 e la Manitoba. E invece sarebbero proprio quelle da evitare, perché ricche di glutine e poco nutrienti.

Usiamo invece 400 g tipo 0 + 100 g di tipo integrale per un totale di 500 g di farina di grano tenero.

Prendiamo il lievito di birra e lo sciogliamo con qualche cucchiaio di latte a circa 35 gradi (è importante che sia a temperatura ambiente) e il miele o lo zucchero. Nel resto del latte sciogliamo il sale.

Variante con pasta madre

Panini al latte - Pasta madreE’ sempre preferibile far lievitare i panini con la naturale pasta madre, per avere un prodotto ancora più leggero e digeribile.

In questo caso basta fare una prima lievitazione di una notte rinfrescando una pallina di pasta madre da 40g con 200 g di farina e 125 ml di acqua.

Poi si prosegue come per il metodo col lievito di birra, la farina rimanente (300 g) e il resto degli ingredienti.

Aggiungiamo gli altri ingredienti

Nella ciotola con la farina disposta a fontana mettiamo tutti gli elementi (lievito sciolto con latte, zucchero, burro sciolto, sale, latte) tenendo da parte un po’ di latte da aggiungere. Questo ci permette di dosare bene e di avere un impasto di perfetta consistenza. La parte liquida nelle ricette deve infatti essere dosata piano piano perché ogni farina ne assorbe una quantità diversa.

Amalgamiamo e impastiamo sul tagliere per almeno 15 minuti in modo da avere un prodotto più areato, fino a che il composto non diventi liscio ed elastico. Questa è la fase in cui possiamo unire anche gli elementi a piacere per farcire come cioccolato, frutta fresca o secca, cannella, noci, mandorle, o quello che ci viene in mente.
Io scelgo sempre il mio preferito: goloso cioccolato fondente.

Lievitazione

Mettiamo l’impasto rotondo in una ciotola capiente.
“Incuffettiamo” la ciotola, ovvero la copriamo con una cuffia da doccia, tipica degli alberghi, in modo da non fare sprechi (è riutilizzabile) o in alternativa con pellicola trasparente.
Panino al latte
In inverno facciamo lievitare in forno spento con luce accesa per circa 2 ore, o non troppo lontano da un termosifone, finché l’impasto non abbia raddoppiato il suo volume.

Trascorso il tempo per fare le tipiche palline a forma tondeggiante classica dei panini al latte, dobbiamo prendere con le dita la pasta spingere dentro con un dito e poi stringere verso il basso, schiacciando la pasta in eccesso sulla base.

Adagiamo i paninetti su una piastra unta con olio. Dovranno lievitare coperti da un canovaccio ancora 30 minuti/1 ora. Infine li spennelliamo con tuorlo d’uovo e volendo anche un po’ di latte.

Ora in forno per la cottura

Dopo di che non ci resta che cuocere in un forno preriscaldato a 180° per circa 15/20 minuti.
Quando sono ben dorati in superficie dobbiamo trasferirli su un tagliere o una grata per farli raffreddare.

Si conservano in un canovaccio, in una scatola di latta o in alternativa in un sacchetto di plastica per 3-4 giorni. Si possono anche congelare.

Buona colazione golosa!

Panini al latte - Treccia

Banner Macrolibrarsi
CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Iscriviti alla Newsletter!