Seguimi per altri contenuti su
Telegram | Instagram | Facebook | Newsletter | Youtube

Pulizie invernali naturali: tutto splendente per le festività

di Lucia Cuffaro

lucia cuffaro albero di natale libri

Festività in arrivo.

Ecco un articolo che spero possa aiutarti ad avere una casa ancor più accogliente.

Bastano dei piccoli trucchi per creare centrotavola, decorazioni e donare nuova vita all’argenteria, tessili natalizi (tovaglie, tovaglioli, centrotavola, ecc.), tende e tappeti. Per avere una casa come nuova, pronta ad accogliere i nostri ospiti durante le festività.

Centrotavola nella tortiera

Iniziamo dalla tavola di Natale. Possiamo realizzare in pochi minuti un bellissimo e creativo centrotavola con alcuni elementi che abbiamo già in casa. Partiamo da una teglia da torta, in genere presente in tutte le cucine italiane. Va bene semplice o con gancio.

La trasformeremo in un centro tavola natalizio. Un’idea facile da realizzare e naturalmente low cost!

Mettiamo all’interno una base di paglietta o muschio o carta di giornale. Poi vi inseriamo delle candele che saranno accese all’arrivo degli ospiti.

Poi anche degli elementi naturali come pigne, piantine, bacche, e qualche decorazione come palline di Natale piccole e fiocchi.

Se abbiamo a casa a disposizione un bel centrino antico bianco o colorato lo possiamo mettere sulla tovaglia di Natale e poi sopra il nostro centrotavola, per renderlo ancora più prezioso.

Centrotavola natalizio con tortiera

 

Segnaposto renna

Possiamo trasformare dei tappi di sughero riciclandoli in graziosi segnaposto natalizi a forma di renna. Basta inserire nella parte superiore del tappo dei rametti secchi e come naso uno spillo da cucito rosso, e 2 spilli neri per gli occhi. La bocca si può disegnare con un pennarello rosso.

Segnaposto renna

Lavaggio lucente di tessili natalizi

Occorrente

  • 1 cucchiaio di glicerina per macchia (facoltativo)
  • 3 cucchiai di percarbonato di sodio
  • 2 l di acqua calda
  • bacinella per bucato o ciotola

Alla fine della stagione passata abbiamo riposto i tessili natalizi, come tovaglie, centrotavola in tessuti, tovaglioli e tovagliette. Può capitare che il lavaggio dell’anno prima non sia stato perfetto e quindi i nostri tessili natalizi ci appaiano con colori spenti, aloni e macchie gialle!

Per fortuna i trucchi e rimedi naturali, anallergici e biodegradabili ci sono!

Per prima cosa, se notiamo una vecchia macchia, secca, che l’anno prima essendo super ostinata non siamo riusciti a togliere, possiamo utilizzare questo trucco. La trattiamo con la glicerina vegetale che si acquista in farmacia al costo di circa 3-4 euro la boccetta, strofinando direttamente sulla macchia e lasciando in posa per circa un’ora.

Se non abbiamo macchie ostinate ma solo colori spenti ed un giallognolo diffuso, eliminiamo il passaggio con la glicerina e procediamo direttamente al prossimo step.

Come candeggiante e smacchiante ecologico sia per bianchi che colorati va usato il percarbonato di sodio un sale cristallino completamente biodegradabile che si attiva già a 30°, ma giunge alla sua massima potenzialità a 50°.

Candeggia, smacchia e igienizza in modo efficace, liberando ossigeno e anidride carbonica. Si acquista nei negozi bio per circa 5-8 euro per 1 Kg.

Basta aggiungere tre cucchiai di percarbonato di sodio in due litri di acqua a 50° (importante questa temperatura, altrimenti non si attiva) lasciando in ammollo i capi per un’ora.

Dopo di che, si procede al normale lavaggio in lavatrice. Si procede con l’asciugatura. I tessili natalizi saranno MAGICAMENTE splendenti e senza aloni!

Come smacchiare posate, brocche e vassoi in acciaio

Occorrente
Prima fase

Seconda fase

E se le posate, i vassoi per pietanze, le brocche, il porta bottiglie in acciaio, etc., si sono anneriti e ossidati? Per donargli nuova vita dobbiamo procedere per due fasi:

Prima fase: rimozione dell’ossidazione

Prepariamo una pasta al bicarbonato di sodio (4 cucchiaini di acqua + 4 cucchiai di bicarbonato di sodio da cucina) in una ciotolina.

Questo versatile ingrediente ha un effetto pulente potentissimo!!! In grado di rimuovere le macchie scure da quasi tutte le superfici senza fatica.

Con un cucchiaio ricopriamo interamente le posate o anche dei vassoi e le altre stoviglie in acciaio. Basta lasciare in posa il composto sulla macchia per alcune ore (4-6). Trascorso il tempo rimuoviamo con un panno in microfibra.

Il risultato sarà sorprendente! Macchia sparita come per magia!

Seconda fase: la lucidatura

Non ci resta che lucidare. Il metodo più antico ma anche più efficace è quello dell’aceto. All’interno di un flacone spray inseriamo ½ bicchiere di aceto di mele o di vino bianco e ½ bicchiere di acqua di rubinetto.

Agitiamo per miscelare i due liquidi e poi spruzziamo sulle stoviglie o vassoi. Con un panno in microfibra rigorosamente liscio andiamo ad asciugare.

Sarà tutto splendente e pulito per le Festività come se avessimo acquistato ogni cosa nuova!!!

Pulizie invernali - Smacchiare posate

Pulizie invernali - Smacchiare brocche

Trucco per pulire l’argenteria annerita

Occorrente

Iniziamo con la più divertente delle pulizie invernali!!! Spesso ci ritroviamo delle posate e degli oggetti in argento che presentano macchie scure e che hanno perso la luminosità a causa dell’ossidazione.

Pulizie invernali - Pulire argenteriaNon serve olio di gomito, ma conoscere un procedimento fisico che si studiava a scuola: la reazione tra carta argentata e sale!

Per rimuovere la patina scura, senza ovviamente utilizzare prodotti industriali, inquinanti e aggressivi, possiamo adoperare un metodo super divertente e naturale da fare anche con i bimbi.

Prendiamo una vaschetta o pirofila che possa contenere al suo interno tutta la nostra argenteria e foderiamola con della carta argentata d’alluminio. Mettiamo all’interno 100 g di sale grosso, l’argenteria e infine dell’acqua bollente.

Dopo aver lasciato in posa per mezz’ora/un’ora, laviamo e asciughiamo con un panno morbido in microfibra.

Senza scendere in particolari chimici, questo metodo sfrutta la reazione che avviene grazie al sale e all’acqua calda permettendo il passaggio dell’ossidazione-annerimento dall’argento alla carta di alluminio posta nella ciotola. Una magia fai da te! Senza nessuna fatica!
Pulizie invernali - Pulire argenteria sale grosso

Far brillare vetri e cristalli

Occorrente

Aloni su brocche o bicchieri di vetro o cristallo? Nessun problema. È semplicissimo far brillare e risplendere tutti i nostri servizi anche in vetro e cristallo. Basta travasare 100 ml di aceto di mele o di vino bianco all’interno di un flacone spray e spruzzare sui bicchieri.

Basterà aspettare qualche secondo per poi rimuovere con un panno liscio in microfibra.

E se ci sono dei depositi di calcare in fondo al bicchiere di vetro o cristallo o in una brocca? Basta lasciare una soluzione in parti uguale di acqua e aceto all’interno del bicchiere per alcune ore e poi sciacquare per veder tutto risplendere!

Pulizie invernali - Pulire cristalli

Spray profumato rinfresca tende

Occorrente

  • 125 ml di alcol alimentare o vodka
  • 125 ml di acqua
  • 30 gocce di olio essenziale profumato a piacere
  • flacone spray

Le tende, anche se pulite e senza macchie tendono ad assorbire fumi e odori di cucinato della casa.
Ma abbiamo anche qui un trucco ecologico!

Pulizie invernali - Spray profuma tendeOltre ad un lavaggio in lavatrice sempre con l’aggiunta di tre cucchiai di percarbonato di sodio, possiamo creare uno spray profumato per rinfrescarle con poca fatica. Ecco come farlo in casa in modo naturale.

Mescoliamo tutti gli ingredienti direttamente all’interno del flacone spray: 125 ml di alcol alimentare o vodka, 125 ml di acqua e soprattutto un olio essenziale che ci piace da acquistare in erboristeria (pino silvestre, un odore molto natalizio, limone, bergamotto, arancia e cannella, menta e, lavanda, ecc.).

Agitiamo bene per mixare gli oli all’acqua e all’alcol e poi vaporizziamo sulle tende. Questa miscela non macchia, ma oltre a rinfrescare dona alla casa un meraviglioso profumo.

Riciclo creativo delle spugnette da cucina

Parlando di pulizie facili, possiamo riciclare le spugnette per i piatti rovinate in un modo particolare. Le trasformeremo in una pinza togli sporco e polvere.

Veneziane? Finestre con grate? Si perde sempre molto tempo a pulirle, e invece con questo trucco è tutto semplice e giocoso.
Basta inserire in una pinza di cucina, due vecchie spugnette, salvandole dall’indifferenziato!
Et voilà! Ecco pronte le nostre pinze rimuovi polvere per veneziane e finestre con grate!

Video

Guarda anche il video tutorial della puntata andata in onda su Unomattina in Famiglia – Rai uno in cui spiego tutti i procedimenti.

Leggi pure

lucia cuffaro natale

20 idee per i regali di Natale fai da te

Tisana natalizia fai da te

Scrub arancia e cannella fai da te

Cuccia maglione per cani e gatti

Il tuo kit per l’autoproduzione: pochi ingredienti ma buoni

Bevande naturali delle feste fatte in casa

Calza della Befana fai da te con dolcetti sani

Preparato per vin brulè fatto in casa

Banner Macrolibrarsi

Scuola dell'Autoproduzione di Lucia Cuffaro

Lucia Cuffaro - Scuola dell'Autoproduzione Online

Vuoi intraprendere un percorso per migliorare il tuo benessere, quello della tua famiglia e dell'ambiente, con tanto risparmio?
73 lezioni (se ne aggiunge una in più al mese!) su alimentazione sana, cosmesi, detersivi, saponi, rimedi per la salute, giardinaggio, cura degli animali domestici, rifiuti zero e tanto altro!
Avrai accesso illimitato per sempre alle video lezioni, dispense, quiz divertenti, e al Gruppo studenti con tante altre lezioni dal vivo e il supporto costante di Lucia.
Per altre informazioni scrivi pure a info@ecosapere.it

SCOPRI LA SCUOLA DELL'AUTOPRODUZIONE



Seguimi per altri contenuti su
Telegram | Instagram | Facebook | Newsletter | Youtube

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here